Domenica delle Palme 2013

Giovanni 11,55-12,11

Il Vangelo di oggi descrive una scena di intimità con i personaggi del brano di domenica scorsa, Lazzaro, Marta e Maria, a cui si aggiungono tanti altri personaggi, ognuno in modo diverso davanti a Gesù.

Ci sono dei curiosi, di una curiosità superficiale, stupida. Con parole dei giorni nostri si direbbero l’un l’altro: “È qui la festa? Verrà Gesù? Da dove arriverà?” in un modo che lascia poco, si fanno domande e non si aspettano nemmeno le risposte perché chi fa le domande si dà anche le risposte. E’ un modo superficiale per cercare consensi senza andare oltre le apparenze, è una forma di povertà, quella di cui parla Gesù ( “I poveri li avete sempre con voi” ).

Ci sono anche quelli che si erano ripromessi di uccidere sia Gesù, sia Lazzaro, ci sono sommi sacerdoti e capi, ci sono quelli che vanno per vedere Lazzaro.

Marta e Maria accolgono Gesù con grande cordialità invitandolo a cena.

Maria fa un gesto che a molti risulta incomprensibile: prende una cosa preziosissima (per noi potrebbe essere il mio tablet, la mia WII, il mio telefonino ultimo modello, una cosa che vale molto, che ho molto desiderato…) e la SPRECA usandola per Gesù.

Il gesto è giudicato male da Giuda con un’obiezione simile a quelle che sentiamo spesso riferite alla Chiesa: invece di spendere per la chiesa bisognerebbe dare ai poveri, bisognerebbe vendere certi beni della chiesa e dare il ricavato ai poveri, che cosa sono tutte queste esteriorità,… dimenticando che anche noi siamo chiesa, che dovremmo fare noi quello che secondo noi devono fare gli altri.

Se il nostro cuore è gretto non siamo pronti all’incontro con il Signore. Ne abbiamo una dimostrazione anche negli ultimi giorni con i commenti entusiastici su Papa Francesco, dimenticando Papa Benedetto, dimenticando l’opera dello Spirito Santo. Tra sei mesi conteremo quanti si sono convertiti grazie alla testimonianza del nuovo Papa.

Maria fa un gesto super. Noi che cosa siamo disposti a fare?

Sapremo “perdere” un po’ di tempo per dare spazio a Gesù in questa settimana? Per pregare, accostarci al sacramento della riconciliazione, …

La bella occasione della domenica della Palme che ci raduna in molti sia un momento di verità davanti a Gesù che non tarderà ad offrirci i suoi doni! Noi che cosa siamo disposti a perdere, a sprecare per ricambiare l’amore che Lui ha per noi?